Condizioni di Trasporto

1. Accettazione
Il Passeggero acquistando il titolo di viaggio accetta le presenti Condizioni Generali di Trasporto, e all’atto della prenotazione e/o dell’acquisto del biglietto di viaggio autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 679/2016, secondo le modalità e le finalità riportate in calce al presente documento.
2. Norme applicabili
Il contratto di trasporto Passeggeri, dei loro bagagli veicoli ed animali al seguito è disciplinato dal Reg. UE 1177/2010, dalla Convenzione di Atene del 13/12/1974 e s.m.i. e dal Codice della Navigazione Italiano, oltre ad eventuali nuove normative settoriali, con particolare riferimento alle limitazioni di responsabilità del Vettore.
3. Poteri del Comandante

Il Passeggero è soggetto al potere disciplinare del Comandate, inoltre accetta le decisioni dello stesso, oltre che del Vettore, in merito alle facoltà loro attribuite dalle presenti Condizioni.
È facoltà del Comandante della nave, in presenza di avvenimenti che possano compromettere la sicurezza della nave e/o dei Passeggeri, di modificare l’itinerario. In ogni caso, il Comandante può agire senza pilota, rimorchiare altre navi, deviare dalla rotta ordinaria, toccare altri porti rispetto a quelli previsti e di trasferire il Passeggero ed il proprio bagaglio su altra nave, ove ciò fosse necessario ai fini della prosecuzione del viaggio.
Tutte le persone a bordo sono soggette all’autorità del Comandante della nave, al quale è attribuito il potere disciplinare previsto dalla Legge (art. 186 Cod. Nav.). Il Passeggero, dall’inizio dell’imbarco e fino alla fine dello sbarco, deve attenersi alle prescrizioni, ai regolamenti ed alle disposizioni vigenti a bordo e/o dettate dal Comandante della nave e/o comunque diffuse dal Vettore.

4. Doveri e responsabilità del Passeggero

Il Passeggero dovrà improntare il suo comportamento alla comune diligenza e prudenza, vigilando sulla sicurezza ed incolumità della propria persona, delle persone e degli animali che sono sotto la sua custodia, e ciò ancor più in occasione di avverse condizioni meteo-marine; il Vettore non risponde pertanto di eventuali danni derivanti dalla mancata rispondenza del Passeggero a tali regole di comportamento.

A chiunque è fatto divieto di fumare nei locali e/o nei ponti coperti dell’imbarcazione, oltre che nelle aree segnalate sui ponti esterni.
In costanza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, e comunque in vigenza delle legislazioni e/o regolamentazioni europee e nazionali dei Paesi di partenza, arrivo e transito dettate in ragione di suddetta condizione emergenziale, il Passeggero è tenuto a munirsi prima dell’imbarco dei dispositivi di protezione individuali (DPI) richiesti al momento dalle suddette normative, e a farne uso durante tutto il viaggio. In particolare, è fatto obbligo di indossare correttamente la mascherina individuale, di mantenere la distanza di almeno un metro dagli altri Passeggeri e di evitare assembramenti.

In ogni caso il Passeggero è tenuto a rispettare le disposizioni date dal Comandante o dall’equipaggio a fini di prevenzione rispetto alla suddetta emergenza sanitaria.

Il Passeggero risponde di tutti i danni causati (da lui o da persona o da animali sotto la sua custodia) alla nave, ai suoi arredi, alle sue strutture ed accessori, alle sue attrezzature, agli altri Passeggeri, al personale dipendente del Vettore o ai suoi collaboratori, ai terzi, nonché di tutte le sanzioni, contravvenzioni, multe e/o spese alle quali, per sua cagione, il Vettore sia assoggettato da parte di qualsiasi autorità di qualunque paese.

Il Passeggero è tenuto a rispettare le norme di condotta dettate dalla prudenza, anche in relazione ai rischi tipici della navigazione. In particolare, il Passeggero prende atto che il fatto tecnico della navigazione è per natura soggetto alle condizioni meteorologiche e marine e comporta invitabili movimenti di rollio e/o beccheggio oltre che di generali condizioni di umidità delle superfici, tanto esterne quanto interne.

Il Passeggero si impegna quindi a seguire tutte le indicazioni del Comandate, del personale di bordo e della segnaletica presente a bordo, a servirsi di tutti le maniglie e corrimano di appoggio e di sostegno e in generale ad adottare una condotta prudente declinando la società ogni responsabilità per danni alle persone e/o cose cagionati da condotte imprudenti.

I Passeggeri sono tenuti ad esibire obbligatoriamente il biglietto di viaggio e il documento di identità per i Passeggeri Comunitari e il passaporto per i Passeggeri extra Schengen.

La non presentazione di tali documenti non consente l’accesso a bordo.
I Passeggeri, all’atto dell’imbarco, sono altresì tenuti a prendere dai veicoli tutti gli oggetti di valore e quanto loro necessario durante la traversata.

È vietato scendere dalla nave dopo aver effettuato le operazioni di imbarco.

L’accesso all’autorimessa con il veicolo è ammesso al solo autista, mentre i Passeggeri al seguito dovranno utilizzare la scala laterale muniti di biglietto.

È vietato accedere all’autorimessa della nave durante la navigazione. Durante la sosta delle navi in porto è proibito avvicinarsi a meno di 50 metri dalla nave e dagli ormeggi.

5. Facoltà e responsabilità del Vettore

La responsabilità del Vettore per la perdita di vita umana, per danni fisici e per la perdita e/o danneggiamento del bagaglio, del veicolo, beni ed effetti personali è in ogni caso soggetta alle limitazioni di cui alla Convenzione di Atene del 13/12/1974 come modificata dal Protocollo di Londra del 01/11/2002 e dal Codice della Navigazione Italiano, oltre ad ogni altra normativa italiana o internazionale applicabile per settore.

Il Vettore non potrà essere ritenuto responsabile di ritardi dovuti alle operazioni portuali.
I tempi di traversata sono calcolati sulla base della distanza fra i porti e in condizioni meteo-marine favorevoli.

Ai sensi del sesto comma dell’art. 19 del Reg. UE 1177/2010, il vettore stabilisce che la soglia minima al di sotto della quale la compensazione economica non è dovuta è di Euro 6 (sei), sia che si tratti di singoli biglietti, sia di abbonamenti, ferme le esenzioni di cui all’art. 20 del citato Regolamento.

In ogni caso e fermo restando ogni altra esimente di legge, ove applicabile, nel caso in cui il ritardo fosse noto al Passeggero prima dell’acquisto del biglietto, fosse causato dal Passeggero stesso, fosse provocato da condizioni meteorologiche che mettano a rischio il funzionamento sicuro della nave o da circostanze straordinarie che ostacolino l’esecuzione del servizio, non evitabili anche adottando tutte le misure ragionevoli, la compensazione non è dovuta.

Laddove sia presente sul biglietto la specificazione del nome della nave che eseguirà il trasporto, la stessa deve intendersi meramente indicativa, essendo in facoltà del Vettore di eseguire il trasporto con altra nave.

Il Vettore declina ogni responsabilità per i danni causati al Passeggero dal ritardo, dalla interruzione o dalla mancata esecuzione del trasporto qualora l’evento derivi da caso fortuito, forza maggiore, condizioni meteo-marine avverse, scioperi e guasti tecnici o altre cause ad esso non imputabili.

Le tariffe e le presenti Condizioni Generali possono subire modifiche fino al momento dell’emissione del biglietto, il Passeggero le accetta per come statuite in tale momento.

Il Vettore non risponde per spese e danni alle persone, al bagaglio ed alle cose al seguito del Passeggero derivanti da causa di forza maggiore, da fortuna di mare e da ogni altro evento comunque ad esso non imputabile.

In caso di responsabilità del Vettore si applicano le limitazioni di Legge.

6. Biglietto

Il biglietto di passaggio è personale, non è cedibile ed è valido solo per il trasporto in esso specificato.

All’atto dell’acquisto del biglietto il Passeggero è tenuto a comunicare in maniera esatta i propri dati personali (nome, cognome, nazionalità, data di nascita, sesso, numero del documento di identità, recapiti personali e di emergenza), i dati del veicolo ove presente, e le informazioni relative alla merce trasportata ove necessario, restando unico ed esclusivo responsabile della inesattezza o della incompletezza delle informazioni fornite, anche rispetto ad eventuali controlli e/o accertamenti effettuati dalle Autorità di qualunque Paese.

Alla consegna del biglietto, il Passeggero è tenuto a verificare l’esattezza di tutti i dati in esso contenuti (tra gli altri, data, ora prevista di partenza, numero e tipologia di Passeggeri, caratteristiche del veicolo, eventuali supplementi).

Il Vettore non assumerà alcuna responsabilità per errori od omissioni segnalate successivamente.

I biglietti recanti abrasioni e/o correzioni sono considerati nulli.

Il Passeggero è tenuto a custodire il biglietto per dimostrare il proprio diritto al trasporto e ad esibirlo a qualsiasi membro dell’equipaggio della nave o personale del Vettore che ne facesse richiesta. Inoltre, la conservazione del biglietto è condizione necessaria alla proponibilità di reclami per come disciplinati nel seguito (paragrafo 25).

Laddove fossero riscontrate delle difformità tra la tipologia di veicolo indicata nel biglietto e la effettiva categoria tariffaria di competenza del veicolo imbarcato, si procederà con l’annullamento della prenotazione e contestuale emissione di un nuovo biglietto solo se a tal momento vi sia disponibilità di posto.

7. Tariffe speciali, agevolate o per gruppi

Il Vettore prevede tariffe diversificate per specifiche fasce d’età o per soggetti con particolari condizioni o qualità personali.

Dette persone hanno l’onere di avere con sé la documentazione necessaria per attestare la propria età, condizione o qualità, e di offrirla in visione ai membri dell’equipaggio o incaricati del Vettore che ne facessero richiesta.

Laddove fosse riscontrato che l’età e/o la condizione e/o la qualità del Passeggero che dovrebbe giustificare tale agevolazione non corrisponda a quanto indicato nel biglietto, il Passeggero dovrà regolarizzare il proprio titolo di viaggio presso le biglietterie pagando la differenza tariffaria e sarà soggetto ad una penale fissa di 20 Euro.

Allo scopo della determinazione della tariffa ridotta applicabile, si intende “bambino” chi abbia già compiuto il quarto anno d’età e non ancora il dodicesimo (4-11), e si intende “infante” chi non ha ancora compiuto il quarto anno d’età (0-3).

8. Annullamento totale e parziale del biglietto, rimborsi

Soltanto i biglietti emessi a tariffa ordinaria possono essere rimborsati, purché il relativo annullamento avvenga entro 24 (ventiquattro) ore prima della partenza cui si riferisce il biglietto.

Il rimborso dovrà essere richiesto presso le biglietterie gestite dal Vettore, per i biglietti acquistati presso una di tali biglietterie.

Il successivo rimborso sarà effettuato dal Vettore o presso il rivenditore in cui è stato acquistato il biglietto, laddove tale acquisto sia stato effettuato tramite agenzie di viaggio, Tour Operator, biglietterie non gestite dal Vettore e/o altre tipologie di rivenditori (ivi inclusi i siti internet diversi da quello del Vettore).

In tale eventualità, il rimborso sarà effettuato al Passeggero direttamente dal rivenditore.

Il rimborso del biglietto a tariffa ordinaria è soggetto alle seguenti penali:
decurtazione del 10% per i biglietti annullati entro 20 giorni precedenti la data di partenza; decurtazione del 20% per i biglietti annullati entro 10 giorni precedenti la data di partenza; decurtazione del 30% per i biglietti annullati entro 48 ore precedenti l’orario di partenza; decurtazione del 50% per i biglietti annullati entro 24 ore precedenti l’orario di partenza.

Per il calcolo delle penali di cui sopra, l’importo dei biglietti deve intendersi al netto dei diritti di prenotazione.

A partire da 24 (ventiquattro) ore prima della partenza della nave, e sino ad un’ora prima della stessa, sarà possibile chiedere l’annullamento dei biglietti, fermo restando che il Passeggero non avrà diritto ad alcun rimborso né potrà vantare nessun diverso diritto e/o pretesa per tale annullamento.

Non verrà riconosciuto alcun rimborso qualora:
(i) il biglietto sia stato emesso a tariffa non rimborsabile;
(ii) il Passeggero non si presenti alla partenza entro i tempi stabiliti per l’imbarco;
(iii) il biglietto non sia stato annullato con le modalità che precedono entro 24 ore prima della partenza.

I biglietti emessi a tariffe speciali e/o scontate e/o agevolate non consentono il rimborso.
I biglietti a tariffa speciale, scontata o agevolata sono acquistabili solo su prenotazione.

Le variazioni di date e/o orari sono permesse con penali come da paragrafo 10.

Eventuali biglietti emessi con altre offerte promozionali non sono mai rimborsabili. Le offerte speciali sono disponibili fino ad esaurimento disponibilità e non sono cumulabili con altri sconti/promozioni.

9. Biglietti smarriti o rubati

La perdita o il furto di un biglietto deve essere immediatamente segnalata all’agenzia emittente o all’ufficio portuale al momento della partenza.

L’emissione del duplicato potrà avvenire solo a condizione che il biglietto originario non risulti già utilizzato, previa presentazione di documento d’identità.

10. Penali per variazione dei biglietti ordinari

Variazioni di data e orario sui soli biglietti ordinari saranno accettate a condizione che vengano richieste prima del tempo limite fissato per l’imbarco, come previsto dal paragrafo 12 delle presenti Condizioni Generali, previa disponibilità a bordo e pagamento della eventuale differenza di prezzo.

Non saranno rimborsate differenze di prezzo a favore del Passeggero. La variazione è consentita solo nell’ambito delle partenze previste dal Vettore.

Non si applicheranno penali di variazione fino al limite di due operazioni di variazione per ciascun biglietto, ogni variazione successiva verrà accettata solo previo pagamento di penale fissa € 5,00 a titolo di rimborso spese (oltre al pagamento delle eventuali differenze).

Variazioni su biglietti emessi nella stessa giornata non comportano l’applicazione di penali. La variazione relativa al numero, all’età, alle condizioni e/o alle qualità personali dei Passeggeri e/o alla tipologia dei veicoli al seguito comporta l’annullamento della prenotazione, con applicazione delle penali previste dal paragrafo 7 delle presenti Condizioni Generali e la riemissione di un nuovo biglietto.

In caso di costituzione di liste d’attesa per una specifica partenza, sarà data preferenza ai Passeggeri che non siano già muniti di biglietto per partenze successive

11. Tariffe gruppi

Sono riconosciute tariffe agevolate a gruppi di almeno 25 persone, informazioni in merito sono fornite dalle agenzie del Vettore al porto di imbarco.

12. Check-in

Il tempo limite per presentarsi al check-in è di 30 minuti prima dell’orario previsto per la partenza per i Passeggeri senza veicolo al seguito, e di 60 minuti prima per i Passeggeri con veicoli al seguito, salvo eventuali disposizioni impartite dalle Autorità.

Trascorsi i predetti termini la prenotazione decade e non è più garantito l’imbarco.
Il check-in avviene presso il molo di imbarco della nave.

Il Passeggero è tenuto a recarsi agli imbarchi munito di regolare documento di identità valido per l’espatrio, e di ogni altra documentazione richiesta dalle presenti Condizioni Generali e dalle normative vigenti.

In costanza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, e comunque in vigenza delle legislazioni e/o regolamentazioni europee e nazionali dei Paesi di partenza, arrivo e transito dettate in ragione di suddetta condizione emergenziale, anche nel senso di limitare e controllare gli spostamenti delle persone attraverso i confini di Stato, il Passeggero è tenuto a munirsi prima dell’imbarco, e per ogni singolo viaggio, delle certificazioni richieste in tale momento per avere diritto all’imbarco e allo sbarco nel Paese di destinazione.

Rimane in ogni caso a carico del solo Passeggero ogni pregiudizio legato al respingimento alla frontiera di destinazione causato dall’irregolarità o dall’inadeguatezza delle certificazioni possedute, essendo suo esclusivo onere la verifica delle modalità di ottenimento delle stesse.

13. Bagagli

Ogni Passeggero a piedi ha diritto al trasporto gratuito di bagaglio a mano. Il bagaglio deve contenere oggetti personali del Passeggero che siano trasportati in valigie, scatole o simili, che non abbiano strutture ingombranti e le cui dimensioni non superino i 150 cm. di altezza, 50 cm. di larghezza e 30 cm. di profondità.

È fatto divieto al Passeggero il trasporto nel bagaglio e/o veicolo di merce destinata alla commercializzazione, di oggetti e/o sostanze pericolose, nocive o di cui è limitato o vietato il trasporto.

Qualora l’interessato intenda trasportare merci a fini di commercializzazione, o comunque di considerevoli dimensioni, oppure trasportare sostanze nocive o pericolose, deve chiederne la disponibilità al Vettore, che fornirà se possibile la relativa quotazione sulla base della tipologia di trasporto richiesto.

Rimane ferma la facoltà del Vettore di negare la disponibilità a tale trasporto ove la richiesta sia incompatibile con le caratteristiche della nave, e/o con il mantenimento delle condizioni di sicurezza necessarie alla navigazione degli altri Passeggeri.

Il Passeggero può portare il proprio bagaglio con sé, sotto la sua totale responsabilità. La Compagnia declina ogni responsabilità in caso di furto o di danneggiamento del bagaglio custodito dal Passeggero, sia che il fatto avvenga prima, durante o dopo il trasporto.

Per tutto il viaggio e sino al momento dello sbarco, i Passeggeri sono tenuti a custodire i propri bagagli ed i propri altri effetti personali (laddove trasportati al di fuori dei bagagli), a fare in modo che questi non costituiscano pericolo o intralcio agli altri Passeggeri e/o all’equipaggio, e restano pienamente responsabili per gli stessi e per tutto quanto contenuto nei bagagli.

Il Passeggero, in conformità alle norme vigenti in materia di anti-terrorismo (ISPS), può in ogni momento essere sottoposto all’ispezione del bagaglio o del veicolo, potendo il Vettore, il Comandante, o altro ufficiale della nave negare l’imbarco qualora lo stesso dovesse rifiutarsi.

14. Imbarco e sbarco veicoli

I Passeggeri viaggianti con veicoli al seguito devono attenersi alle seguenti prescrizioni:
A) i veicoli alimentati a GPL devono essere dichiarati al momento dell’imbarco al personale di bordo e devono presentarsi all’imbarco con il serbatoio semivuoto;
B) i sistemi d’allarme e antifurto elettrico devono essere disinseriti all’atto dell’imbarco.
Qualunque sia l’ordine di presentazione, il Vettore e/o il Comandante e/o gli Addetti alla caricazione hanno la facoltà di stabilire a loro insindacabile giudizio l’ordine di imbarco dei veicoli.

Qualora per causa di forza maggiore il Vettore non potesse imbarcare un veicolo regolarmente prenotato, tale veicolo avrà la precedenza nella partenza successiva senza che il Passeggero possa reclamare risarcimenti o indennizzi a qualunque titolo.

Per ogni veicolo con misure e/o caratteristiche non corrispondenti a quelle dichiarate all’atto della prenotazione, il Vettore si riserva il diritto di rifiutare l’imbarco e/o di incassare il nolo per veicoli fuori misura.

Le manovre di imbarco e sbarco devono essere effettuate personalmente dal Passeggero conducente. I veicoli dovranno essere condotti fino all’ingresso del portellone della nave e nella postazione successivamente indicata nell’autorimessa nel caso di imbarco, e da tale postazione al portellone, fino all’esterno della nave in caso di sbarco, sotto la diretta ed esclusiva responsabilità del Passeggero conducente che dovrà rispettare tutte le norme di sicurezza vigenti per la circolazione sulle banchine portuali interessate.

All’interno della nave il Passeggero conducente dovrà posizionare i veicoli secondo le istruzioni impartite dal personale di bordo. I veicoli imbarcati debbono essere lasciati chiusi ed assicurati a cura del Passeggero conducente con la prima marcia innestata e con il freno di stazionamento azionato.

Il trasporto di derrate deperibili è sconsigliato, a causa dell’elevata temperatura del garage.
Ai fini dell’individuazione della categoria tariffaria di appartenenza, le lunghezze dei veicoli si intendono sempre come “fuori tutto”, ovvero comprensive di ganci traino, timoni o altre sporgenze. Le autovetture di lunghezza fuori tutto superiore a 6,00 metri dovranno essere prenotate in una delle categorie “Camper/Minivan” a seconda della loro lunghezza.

Ai fini dell’imbarco è fatto obbligo all’atto della prenotazione di dichiarare l’altezza dell’autovettura, qualora questa sia superiore a 175 cm, con o senza presenza di accessori definiti come “extra altezza” (thule, valigie, attrezzature sportive e simili).

Ai fini della corretta individuazione della tariffa di appartenenza, fa fede la definizione del veicolo riportata sul libretto di circolazione.
Il veicolo, comprensivo di eventuale rimorchio o roulotte con quanto ivi contenuto, è accettato dal Vettore come unica unità di carico senza dichiarazione di valore.

Anche ai sensi degli art. 412 e 435 Cod. Nav. eventuali danni ai veicoli o qualsiasi evento dannoso avvenuto a bordo delle navi del Vettore devono essere dichiarati prima dello sbarco.
Allo scopo il Passeggero deve presentare denuncia al Comandante e/o ad uno degli Ufficiali di bordo che provvederà a raccogliere la contestazione con apposito modulo, che dovrà essere sottoscritto dal Passeggero, salvo ed impregiudicato ogni diritto e/o eccezione del Vettore.

15. Animali domestici

Le navi della Società non dispongono di gabbie e/o altri strumenti di trasporto per animali e, per le loro caratteristiche tecniche, sono destinate al solo trasporto Passeggeri e veicoli.

Gli animali domestici sono quindi ammessi a bordo esclusivamente sui ponti esterni della nave.

È consentito, previo acquisto del relativo biglietto, il trasporto di animali domestici al seguito del Passeggero, alle seguenti condizioni:
a) dal momento dell’imbarco e fino allo sbarco avvenuto, i cani dovranno essere muniti di museruola e guinzaglio o, in alternativa, devono restare all’interno dell’idoneo trasportino, che il Passeggero avrà cura di imbarcare; i gatti devono necessariamente essere custoditi nel medesimo trasportino, così come i volatili in apposite gabbie imbarcate dal Passeggero; l’imbarco di trasportini e gabbie non genera sovrapprezzo sulla tariffa applicata per il passaggio degli animali;
b) gli animali vanno trasportati in condizioni tali da non poter arrecare danni o disagi agli altri Passeggeri e/o alla nave. I cani guida destinati all’assistenza delle persone non vedenti, muniti di relativa documentazione, sono esonerati dal pagamento del biglietto e potranno accedere alle aree interne; per quanto di ragione, si applica per i cani da assistenza alle persone con disabilità o con mobilità ridotta quanto previsto dal Reg. UE n. 1177/2010.

Il Vettore si riserva il diritto di chiedere, prima dell’imbarco ed in qualunque momento nel corso del viaggio, certificazione sanitaria attestante lo stato di buona salute e il libretto di vaccinazione dell’animale.

Le certificazioni riportanti date di rilascio antecedenti 90 giorni dalla data di partenza non verranno considerate valide.

Il Passeggero ha l’onere di dotarsi di ogni certificazione necessaria per attestare la buona salute dell’animale, l’iscrizione all’apposita anagrafe (ove prevista), ed in relazione al paese di destinazione del viaggio la documentazione richiesta in tale luogo.

Il mantenimento, custodia e cura degli animali durante il trasporto sono a carico e rischio del Passeggero, il quale è tenuto a rispettare le disposizioni sanitarie dettate in materia dalle Competenti Autorità e qualsiasi altra disposizione impartita dal Comandante.

Il Passeggero si obbliga a manlevare il Vettore da ogni responsabilità e/o onere che possano derivare allo stesso in conseguenza o per effetto dell’inosservanza da parte sua delle norme regolamentari e disposizioni di cui innanzi, nonché delle Leggi esistenti in materia.

16. Foro competente

Per qualsiasi controversia avente origine dall’interpretazione e/o esecuzione delle presenti Condizioni Generali, il foro competente è esclusivamente quello della sede legale del Vettore, salvo che il Passeggero rivesta la qualifica di consumatore, nel qual caso, laddove previsto dalla Legge vigente, sarà esclusivamente competente il foro di residenza o domicilio elettivo dello stesso.

17. Tasse portuali, supplemento carburante e altri diritti

Le tasse portuali, il supplemento carburante, il contributo di sbarco e tutti gli altri diritti e supplementi sono sempre esclusi e da sommare alle tariffe delle categorie prenotate.

I relativi importi sono suscettibili di variazione fino al momento dell’emissione del biglietto, fatto salvo in ogni caso il potere del Vettore di apportare in ogni momento le variazioni conseguenti a modifiche delle norme vigenti.

18. Passeggeri minorenni

I Passeggeri che non hanno compiuto il sedicesimo anno di età non possono viaggiare senza un accompagnatore maggiorenne, e devono essere sotto la sua custodia e non possono muoversi all’interno dei locali e sui ponti della nave senza essere parimenti accompagnati.

Sulle linee internazionali i minori che viaggiano sotto la responsabilità di adulti che non sono i loro genitori o i tutori legali devono essere in possesso del proprio documento di identità, di un’autorizzazione scritta del genitore o tutore legale e di una copia del documento di identità di quest’ultimo.

I Passeggeri che hanno compiuto gli anni sedici, ma non ancora gli anni diciotto possono viaggiare senza accompagnatori, con manleva sottoscritta da un genitore, con allegate le copie dei documenti del genitore o tutore legale dichiarante in corso di validità.

Ai Passeggeri di età inferiore ai diciotto anni, ed ai loro accompagnatori ove necessari, si applicano tutte le disposizioni delle presenti Condizioni, con particolare riferimento agli obblighi degli stessi, e alle esclusioni di responsabilità del Vettore.

19. Donne in gravidanza

Le donne in stato di gravidanza che abbiano concluso il sesto mese di gestazione possono viaggiare solo se munite di specifico certificato medico rilasciato non prima dei due giorni precedenti all’imbarco.

In caso di gravidanza con complicazioni, tale certificato è necessario a prescindere dal mese di gestazione.

L’imbarco non sarà ammesso qualora l’interessata sia prevista partorire nei successivi sette giorni, o abbia partorito nei precedenti sette.

È comunque facoltà del Comandante negare l’imbarco alla persona in stato di gravidanza qualora – a suo insindacabile giudizio – la stessa non sia nelle condizioni di salute idonee al viaggio.

Nei casi di negato imbarco per le ragioni di cui al presente paragrafo il Vettore è obbligato unicamente al costo del biglietto.

20. Condizioni sanitarie del Passeggero

Il Vettore non accetta i Passeggeri che abbiano bisogno di assistenza sanitaria durante il trasporto se non accompagnati da personale medico o paramedico autorizzato.

Fatte salve le facoltà previste dall’art. 192, secondo comma, Cod. Nav. l’imbarco di Passeggeri manifestamente affetti da malattie gravi o comunque pericolose per la sicurezza della navigazione o per l’incolumità delle persone a bordo è sottoposto ad autorizzazione da parte delle competenti Autorità.

In presenza di idoneo certificato medico attestante che il Passeggero non necessita di assistenza sanitaria durante il trasporto, il Vettore avrà facoltà di imbarcare detto Passeggero declinando ogni responsabilità al riguardo.

È, inoltre, sottoposto a giudizio del Comandante e del medico di bordo, ove presente, l’imbarco del Passeggero che si trovi in condizioni fisiche o psichiche tali che non gli consentano di affrontare il viaggio o tali da recare molestia o cagionare pericolo per sé e per gli altri, ad esempio per abuso di stupefacenti, allucinogeni ed alcool.

In tutti i casi predetti, il Passeggero non avrà diritto al risarcimento di danni e sarà responsabile per i danni arrecati alla propria persona, alla nave, a tutte le sue dotazioni o equipaggiamenti, a terzi nonché a cose di terzi.

L’accettazione del Passeggero a bordo da parte del Vettore non dovrà essere considerata come rinuncia a qualsiasi suo diritto a far valere in seguito le sue riserve sulle condizioni del Passeggero, conosciute o meno dal Vettore al momento dell’imbarco e/o partenza della nave.

21. Assistenza alle persone con disabilità e persone a mobilità ridotta

L’assistenza ai Passeggeri con disabilità e ai Passeggeri con mobilità ridotta è fornita nei limiti di quanto disposto dal Reg. UE n. 1177/2010.

Qualora sia previsto l’accompagnamento del Passeggero con disabilità e/o mobilità ridotta da parte di un’altra persona in grado di fornirgli assistenza, tale accompagnatore viaggerà gratuitamente.

È onere del Passeggero con disabilità e/o mobilità ridotta segnalare la propria condizione al Vettore all’atto della prenotazione del viaggio e dell’acquisto del biglietto, e specificare il tipo di assistenza di cui abbia bisogno, oltre che l’eventuale presenza di un accompagnatore in assistenza.

Al fine di garantire l’attuazione di quanto previsto dal predetto Reg. UE n. 1177/2010, il Passeggero deve presentarsi personalmente, al luogo designato e reso noto dal Vettore dopo che quest’ultimo abbia ricevuto la richiesta di assistenza, almeno 60 minuti prima dell’orario d’imbarco.

In ogni caso il Passeggero con disabilità o mobilità ridotta e l’eventuale accompagnatore trasportato gratuitamente devono sempre essere in grado di dimostrare con idonea documentazione il proprio stato e/o condizione e/o qualità.

22. Trasporto armi e merci pericolose

I Passeggeri all’atto dell’imbarco devono consegnare al Comandante della nave, che provvede a custodirle fino al momento dello sbarco, le armi e le munizioni in loro possesso.

Il ritiro delle armi o munizioni nei confronti di coloro che le detengono a causa del loro ufficio o servizio è ammesso solo per gravi ed accertate ragioni da indicarsi con apposita dichiarazione all’atto del ritiro.

La mancata segnalazione del trasporto d’armi è sanzionata ai sensi dell’art. 1199, secondo comma, Cod. Nav., salvo che non costituisca più grave reato.

Chiunque intenda imbarcare merci pericolose di qualsivoglia genere e specie è tenuto a darne comunicazione scritta al Vettore al momento della prenotazione del biglietto, al fine di verificare se la relativa nave è abilitata al trasporto di merci pericolose e fornendo tutte le informazioni utili, e comunque tutte quelle richieste dal Vettore, ai fini della classificazione della merce.

Il Comandante della nave si riserva, in ogni caso, il diritto di non imbarcare merci che a proprio giudizio siano ritenute pericolose.

23. Oggetti smarriti

Qualora il Passeggero dimentichi o smarrisca oggetti personali a bordo, potrà rivolgersi al personale di bordo oppure alle biglietterie o segnalare lo smarrimento mediante comunicazione scritta alla sede legale del Vettore.

Il Vettore non è tenuto ad alcun indennizzo in caso di mancato ritrovamento degli oggetti dimenticati o smarriti a bordo del Passeggero.

24. Trattamento dati Personali
Il Passeggero dichiara di avere preso visione dell’informativa resa dal Vettore ai sensi dell’art. 13 del Reg. UE 2016/679 il cui testo integrale è pubblicato sul sito www.ichnusalines.com
25. Reclami

Il Passeggero ha il diritto di proporre reclamo al Vettore in merito a lesioni dei suoi diritti o alla mancata osservanza di obblighi da parte del Vettore in relazione a quanto disposto dal Reg. UE 1177/2010 o da altre leggi o normative vigenti.

A ciò può provvedere nel termine di due mesi dal giorno in cui è terminato il viaggio rispetto al quale si intende lamentare l’irregolarità. Eventuali viaggi di “andata” e “ritorno” sono da considerarsi due viaggi distinti, e pertanto i reclami ad essi rispettivamente relativi sono proponibili entro i diversi termini che ne risultino.

In caso di reclamo in relazione ad un viaggio non effettuato il termine di cui sopra decorre dal giorno in cui il medesimo sarebbe dovuto iniziare.

Il Vettore, in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 24 del Reg. UE 1177/2010, mette a disposizione sul proprio sito web (www.ichnusalines.com) apposita piattaforma per la compilazione e l’invio del modulo di reclamo.

Il Passeggero può – alternativamente – provvedere autonomamente alla redazione del reclamo, purché in esso siano indicati necessariamente i seguenti dati:
1. dati identificativi del Passeggero (nome, cognome, indirizzo di residenza/domicilio, recapiti) e, nel caso, del suo Rappresentante (allegando anche la delega e copia del documento di identità del Passeggero);
2. dati identificativi del viaggio (data e ora di partenza programmate, luogo di partenza e di destinazione programmati, codice di prenotazione o numero di biglietto);
3. descrizione delle circostanze fondanti il reclamo, in particolare le difformità del servizio reso dal Vettore rispetto a quanto imposto dalle normative europee e nazionali.

Il reclamo come sopra redatto deve essere inviato a mezzo posta elettronica all’indirizzo info@ichnusalines.com, oppure spedito in forma cartacea all’indirizzo: Calata Boccardo, 8 – 16128 Genova.

Il reclamo presentato nei modi di cui al presente paragrafo viene trattato dal Vettore nei termini e nei modi previsti dal Reg. UE 1177/2010.